Cronaca

Ribaltamento pullman ultras: Giovanni è uscito dal coma

Giovanni Bertazzoli, 26enne di Rodengo Saiano in coma dall'incidente sulla A21 in cui ha perso la vita Andrea Toninelli, stamane ha riaperto gli occhi alla Poliambulanza

Giovanni Bertazzoli

Giovanni Bertazzoli è uscito dal coma. Oggi il 26enne di Rodengo Saiano, rimasto ferito nel ribaltamento del pullman di ultras sulla A21, ha riaperto gli occhi alla Poliambulanza, dov'era stato ricoverato a seguito dell'incidente.

Ora dovrà essere operato alla testa e, sebbene si tratti di un intervento delicato, i medici sono ottimisti. Lunedì scorso, le sue condizioni erano apparse da subito critiche: "Trauma cranico importante e sub amputazione di un braccio", questa la diagnosi dei medici dopo il ricovero in codice rosso.

A comunicare la notizia è stato il fratello Giovanni. Stamattina, c'erano oltre 300 ultras giunti a dare il loro sostegno fuori dall'ospedale dove, già da giorni, era stato appeso lo striscione "Giovanni non mollare". Gli altri tre tifosi ancora ricoverati, Nicola Tosoni e Rosario Lunetta (ospedale di Manerbio) e Alessandro Pari (Civile di Brescia) non sono più in pericolo di vita.


LEGGI ANCHE:
- Salvo per miracolo il compagno di posto
- Balotelli: "Nessun ragazzo merita di andarsene così"
- Incidente in A21 del pullman Ultras, le condizioni dei feriti

- Il sindaco di Livorno: "Vicinanza nel lutto da parte di tutti i tifosi livornesi"
- I tifosi presenti: "Era un inferno. Gente intrappolata che gridava"
- Cordoglio sul web: "La tua risata contagiosa sarà sempre nella mia mente"
- Un minuto di silenzio per Andrea nella finale playoff



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ribaltamento pullman ultras: Giovanni è uscito dal coma

BresciaToday è in caricamento