Cronaca

Tragedia a Ghedi: bimbo di due anni e mezzo annega in piscina

Il dramma nel pomeriggio di domenica. La madre aveva denunciato la scomparsa ai carabinieri: non si era accorta che il piccolo era caduto nella vasca in giardino

Doveva essere una domenica di felicità e sole, ma per una famiglia di Ghedi si è trasformata in un'assurda e terribile tragedia.

Nel tardo pomeriggio, una mamma di 35 anni - rimasta sola in casa - con la voce rotta dalla disperazione ha chiamato i Carabinieri comunicando la scomparsa del figlioletto di due anni e mezzo.

Una pattuglia del Radiomobile di Verolanuova è giunta in pochi minuti all'indirizzo segnalato pensando di dover semplicemente raccogliere la denuncia della madre, ma - non appena entrati - hanno intravisto il corpicino galleggiare inanimato nella piscina.

Ghedi, bimbo annegato:
madre iscritta nel registro degli indagati

Subito recuperato, i militari hanno chiesto l'intervento del 118, giunto sul posto con un'automedica. Il personale sanitario ha cercato in tutti i modi di rianimare il piccolo in arresto cardiaco, mentre la mamma assisteva angosciata alla scena. Non dando alcun segno di vita, si è deciso di trasferirlo in rianimazione pediatrica all'ospedale Civile, dove è spirato pochi minuti dopo il ricovero.

Sull'episodio stanno ora indagando i carabinieri: il racconto della madre, ancora sotto shock, presenta dell'incongruenze ma, al momento, l'ipotesi più probabile è quella dell'incidente domestico. Stando a quanto dichiarato, non si sarebbe accorta di nulla, né di aver sentito il piccolo urlare. Forse allontanatosi da solo dall'abitazione, per qualche fatalità è caduto nella piscina dove l'acqua, in quel punto alta circa un metro, non gli ha lasciato scampo.

Tutta l'area intorno al luogo della tragedia è stata transennata e posta sotto sequestro, mentre la scientifica ha effettuato i rilievi sia all'esterno che all'interno dell'abitazione. La magistratura, probabilmente, disporrà l'autopsia sul corpo del bambino, mentre la madre è stata sottoposta all'ospedale di Manerbio ad accertamenti psico-fisici. Ma, entrambi i provvedimenti, sono normale prassi in casi come questi

Ghedi: autospia sul piccolo Thomas,
nuovi accertamenti medici sulla madre

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Ghedi: bimbo di due anni e mezzo annega in piscina

BresciaToday è in caricamento