Emergenza Coronavirus: 172 casi confermati in Lombardia

Gli ultimi aggiornamenti sulla situazione

I casi accertati di coronavirus in Lombardia salgono a 172, lo ha confermato poco fa l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Il 90 % delle persone positive al virus risiede nelle province di Lodi, Cremona e Pavia; il 6,5 % nella Bergamasca. Solo il 10% dei contagiati risulta ricoverato in terapia intensiva. 

Gallera non è però stato in grado di fornire dati aggiornati sulla nostra provincia. “Zero tamponi positivi a Brescia? Qui manca il dato. Lo verifico perché sarebbe sconcertante”, ha detto durante la conferenza stampa che si è tenuta alle 17 a Palazzo Lombardia. 

Poco prima, a margine dell’incontro avvenuto in Prefettura a Brescia, il direttore generale del Civile di Brescia Gianmarco Trivelli aveva infatti confermato che nel nosocomio cittadino sono ricoverati 4 pazienti risultati positivi al tampone, tra cui un uomo residente a Pontevico. Si tratta di un 51enne che avrebbe avuto contatti con persone residenti nella 'zona rossa'. Anche i parenti sono stati sottoposti al tampone. L’uomo non è pericolo di vita.

Confermati anche i cinque decessi per coronavirus in Lombardia, a cui si aggiunge l’anziano di di Vo’ Euganeo. “Sono tutte persone con un quadro clinico debilitato o molti anziane” ha precisato l’assessore. 

Gallera ha voluto fare chiarezza anche sulla questione tamponi. “Ad oggi abbiamo processato più di 1000 tamponi - ha detto - . All’inizio, quando i casi erano pochi, la strategia era quella di fare i tamponi a tutti i contatti diretti per ricostruire il percorso dell’infezione e poterla isolare. Da domenica abbiamo cambiato strategia: i contati delle persone positive vengono messe in isolamento in casa e Ats chiama due volte al giorno per sincerarsi delle loro condizioni. Solo in presenza di febbre arriva un’autoambulanza, scortata dai carabinieri, e li porta in ospedale per fare il tampone."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine l'invito a non intasare il centralino del 112. L'indicazione per coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori è quella di chiamare il numero verde unico regionale 800.89.45.45 che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Coprifuoco Lombardia, Fontana ha firmato l'ordinanza: le misure previste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento