Frana a Nuvolera: riprendono le ricerche di Valerio Sgotti

L'uomo, 70 anni, è sepolto sotto 1.000 metri cubi di rocce e terreno

Sono riprese poco dopo le otto di questa mattina le operazioni di ricerca da parte dei vigili del fuoco di Valerio Sgotti, l'imprenditore 70enne che ieri mattina é rimasto sepolto sotto migliaia di metri cubi di terra e marmo staccatisi dal fianco della cava di Nuvolera, nella quale l'uomo stava lavorando con i due figli e altri tre operai.

Uno dei figli, Nicola, è rimasto ferito in modo grave ma non è in pericolo di vita; miracolosamente salve le altre quattro persone che hanno assistito alla frana.

Le ricerche, su un'area di circa 50 metri per 50, sono rese particolarmente difficoltose dal fatto che dalla volta della cava continua a scendere del materiale, sassi e ghiaia. Per questo prima di spostare i grossi blocchi di marmo l'area dovrà essere messa in sicurezza; operazione che potrebbe richiedere diversi giorni.

Tra le cause dell'improvviso smottamento - "a memoria d'uomo non si ricorda un evento simile", ha dichiarato al nostro giornale un testimone - probabilmente le copiose piogge dei mesi scorsi che hanno reso più friabile il terreno argilloso circostante alla parete di marmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento