Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Orzinuovi

Ordinanza anti-ubriachi, arrivano le prime multe

Non si fanno attendere i primi effetti della nuova ordinanza emessa dal sindaco di Orzinuovi contro l’ubriachezza molesta del fine-settimana. Multati un minorenne e un barista.

Fonte: web

L’ordinanza è entrata in vigore meno di un mese fa, il 27 marzo  e i suoi effetti non si sono fatti attendere: nei giorni scorsi sono scattate le prime multe ai danni di un consumatore (minorenne) e del barista che gli ha venduto una birra. Sulla base dell’ordinanza, i verbali vanno dai 250 ai 1.000 euro, non proprio uno scherzo insomma. 

Il sindaco di Orzinuovi, Andrea Ratti, dopo aver consultato carabinieri e Polizia locale ha deciso di emanare un’ordinanza che, oltre a vietare la vendita di alcolici ai minorenni (una stretta rispetto al divieto per legge, che prevede invece limiti solo fino ai 16 anni), vieta di vendere bevande, sia quelle alcoliche che tutte le altre, contenute in bottiglie e altri recipienti di vetro, ad eccezione ovviamente dei bicchieri all’interno dei locali. L’obiettivo è quello di contrastare sia i danneggiamenti causati dal lancio delle bottiglie, sia i rumori molesti e il disturbo della quiete pubblica, già verificatosi più volte durante l’inverno scorso (l'abbiamo raccontato qui, qui e qui).  
 
Il primo ad essere multato, stando a quanto riporta il quotidiano Bresciaoggi, è stato un minorenne di Crema, sorpreso dagli agenti della Polizia locale con una bottiglia di birra all’esterno di un locale, all’una di notte (l’ordinanza è valida dalle 21 sino alle 6 del mattino). Oltre al giovane, la multa, doppia, è scattata anche per i gestori del locale, per aver venduto la birra al minorenne e perché la bevanda era contenuta in una bottiglia di vetro.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza anti-ubriachi, arrivano le prime multe

BresciaToday è in caricamento