Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Nadia è vigile e cosciente. Escluso si sia trattato di aneurisma

La conduttrice non è in pericolo di vita, ma resta in rianimazione. Sembra esclusa la possibilità che il malore sia dovuto a un aneurisma, la patologia cerebrale è ancora in fase di definizione.

Un brutto, bruttissimo spavento. Poche notizie, la bufala circa la sua morte (addirittura su Wikipedia), poi il trasferimento notturno, in elicottero, da Trieste a Milano. Fortunatamente a distanza di 24 ore dal malore che l’ha colpita, le condizioni di Nadia Toffa sembrano essere un briciolo meno preoccupanti, anche se è presto per dichiarare la giornalista fuori pericolo.  

Ricoverata dalla notte al San Raffaele di Milano, la 38enne bresciana è stata sottoposta a diversi esami clinici. La prognosi non è ancora stata sciolta, ma sembra che Nadia sia "vigile e cosciente”. A mezzogiorno un tweet di Nicola Savino, suo collega di conduzione della trasmissione “Le iene”, aiuta ad essere per lo meno un briciolo ottimisti: "Lo spavento, poi tutto volge al meglio. Super Nadia, ci vediamo prestissimo”. 

Ma alle ore 14:45 sulla pagina Facebook de "Le iene" è stata addirittura lei stessa a scrivere un messaggio: “...volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino... ho preso una bella botta, ma tengo duro. Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Stasera le Iene me le guardo da questo lettino, e vediamo che combinano senza di me... Torno presto."

Nel frattempo sui social sono numerosissimi gli auguri da parte di persone dello spettacolo e anche della politica, come ad esempio dalla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani ("Auguro a Nadia Toffa di guarire e di tornare presto a fare i suoi servizi con le Iene”) e dal governatore della Puglia, Michele Emiliano ("Ti sei presa cura di noi senza mai chiedere nulla in cambio. Taranto e la Puglia ti aspettano presto”). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nadia è vigile e cosciente. Escluso si sia trattato di aneurisma

BresciaToday è in caricamento