Lago di Garda: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il divieto di pesca delle anguille

Nella gazzetta ufficiale del 22 giugno è stato pubblicato ufficialmente il divieto di pesca per le anguille nel lago di Garda dopo i riscontri sulla contaminazione da diossina

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 giugno il divieto di pesca per le anguille nel Lago di Garda. Il divieto arriva dopo che le analisi di monitoraggio hanno evidenziato la contaminazione delle anguille di diossina, che ha superato i livelli previsti dai regolamenti europei.

Infatti dagli studi effettuati è emerso che l'elevata proporzione di anguille contaminate non consentono di garantirne la compatibilità con il consumo umano, rendendo necessaria la proibizione della vendita e del consumo di anguille pescate nell'intero bacino del lago di Garda. Una misura che serve a tutelare la salute pubblica.

Per questo motivo sarà vietato agli operatori del settore alimentare di immettere sul mercato o commercializzare al dettaglio le anguille provenienti
dal Lago di Garda destinate all'alimentazione umana. Le regioni che si affacciano sul lago dovranno garantire il rispetto del divieto la cui durata è prevista per un anno dal momento dell'entrata in vigore.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Dimagrire si può con la dieta del riso

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento