Rubava ai degenti del “Città di Brescia”: arrestato 38enne

L'uomo è stato 'beccato' dalla figlia di un'anziana malata. Grazie all'aiuto del personale medico e di altri parenti, è stato possibile bloccarlo e consegnarlo alla polizia

La clinica "Città di Brescia"

E’ stato arrestato nel pomeriggio di domenica il responsabile di un furto ai danni di una degente nella clinica "Città di Brescia", il secondo in pochi giorni dopo quello all'ospedale Civile, dove un ladro è stato rincorso dai parenti presenti in orario di visita.

Ad essere fermato, questa volta, un cittadino bresciano del 1976 (V.S. le iniziali), pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e disoccupato.

LA DINAMICA - Verso 14.20, la donna ha chiamato il 113 indicando agli agenti l'uomo che, poco prima, si era intrufolato nella stanza d'ospedale e, dopo aver rovistato nei cassetti e nella borsetta, aveva rubato 50 euro alla madre malata.
 
Sorpreso dalla figlia,
il malvivente ha reagito violentemente cercando di sottrarsi alla sua presa, ma - grazie alla prontezza del personale sanitario e dei parenti di altri degenti - è stato possibile bloccarlo e consegnarlo ai militari. Ora si trova in carcere in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento