Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Lavoro nero: 50 controlli, 40mila euro di multa

Con l'avvento dell'estate le attività ricettive e le aziende agricole assumono manodopera, a volte in nero.

I mesi più caldi: non solo dal punto di vista metereologico ma anche per il lavoro in nero. Con l'avvento della bella stagione, gli esercizi delle località turistiche ampliano il personale di servizio, al pari delle aziende vitivinicole. Lo sa bene il Nucleo Ispettorato del lavoro dei carabinieri, guidato dal luogotenente Giuseppe Serio, che negli ultimi due mesi ha effettuato complessivamente 50 controlli in aziende ed esercizi. 

I sopralluoghi sono stati compiuti in tutta la provincia, in particolare in aziende vitivinicole di Franciacorta e Lugana e locali - bar, ristoranti, alberghi, campeggi - di Garda, Sebino e Idro. Nei 50 controlli sono stati identificati 195 lavoratori, dei quali 20 irregolari o totalmente in nero. Oltre alle contravvenzioni, per una cifra complessiva di 40mila euro, 2mila euro in media per ogni lavoratore, l'intervento del Nil comporta l'immediata regolarizzazione dei dipendenti irregolari, per i quali d'ora in poi i titolari pagheranno le normali tasse. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero: 50 controlli, 40mila euro di multa

BresciaToday è in caricamento