menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso di Tubercolosi in una scuola bresciana

A renderlo noto è l'Ats, l'ex Asl, che rassicura:"La situazione è sotto controllo"

BRESCIA. A pochi giorni dall’allarme scabbia, per i 5 casi registrati all'istituto superiore “Sraffa” di via Comboni, in un’altra scuola bresciana è stato riscontrato un episodio di tubercolosi. Si tratterebbe, stando a quanto rende noto l’Ats (ex Asl) in una nota stampa, di un caso isolato e la situazione sarebbe “completamente sotto controllo”. Per non creare allarmismo, non sono stati resi noti il nome e il grado dell'istituto. 

“ ll personale sanitario dell’ATS di Brescia - si legge in una nota stampa -  ha immediatamente effettuato l'inchiesta epidemiologica prevista dal Protocollo Regionale e si è prontamente attivato presso la scuola, contattando ed incontrando il Dirigente Scolastico per dare informazioni e chiarimenti sul caso e sulle azioni preventive rappresentate dall’esecuzione di test mantoux ad alunni, insegnanti, collaboratori scolastici ed eventuali altri contatti stretti della classe frequentata “

La tubercolosi è una malattia infettiva che attacca solitamente i polmoni, ma può colpire anche altre parti del corpo. Si trasmette per via aerea, attraverso goccioline di saliva emesse con la tosse secca. La maggior parte delle infezioni risultano essere asintomatiche, cioè si ha un'infezione latente. Circa solo una su dieci infezioni latenti progredisce in malattia. Esiste, comunque, un vaccino che protegge dal contagio e ci sono degli efficacissimi farmaci contro tale malattia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento