Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ancora 5000 bresciani isolati: ora è emergenza ghiaccio

Sono circa 5000 i bresciani rimasti ancora senza luce, senz'acqua e senza riscaldamento, a seguito della lunga nevicata che ha colpito tutta la provincia. Disagi senza sosta a Offlaga, Orzinuovi, Leno, Manerbio e Comezzano Cizzago

Sono ancora più di 5000 i bresciani rimasti senza luce, senz’acqua e senza riscaldamento a seguito della lunga nevicata che ha colpito tutta la provincia. I disagi continuano, da oltre 48 ore: guasti dovuti ad alberi crollati, al cedimento dei pali della luce, al corto circuito delle centraline. Situazione dunque critica a Offlaga, Orzinuovi, Leno. Ma anche nelle frazioni più isolate dei Comuni della Bassa: a Barco di Manerbio, alla Marocchina di Comezzano Cizzago. A Chiari e Roccafranca è saltata pure la linea del telefono.

Due giorni di timido sole intanto non bastano per allentare la morsa dell’emergenza. La neve si sta lentamente sciogliendo, dal ciglio delle strade: ma l’allerta rimane alta, soprattutto visto l’ennesimo e annunciato crollo delle temperature, previsto già da domenica sera.

Solo sabato, in tutta la provincia, si contano più di un centinaio di interventi da parte dei Vigili del Fuoco, e circa 400 tecnici dell’Enel impegnati a cercare di ripristinare le linee per la corrente elettrica. Il faticoso ritorno alla normalità rischia di subire un altro brusco stop, a partire dalla prima serata di gelo.

Il problema questa volta è il ghiaccio. Le lastre che naturalmente si formano con lo scioglimento della neve, e che ghiacceranno al tramonto del sole. Nel lungo elenco dei danni non è mancata la tragedia. In provincia si contano quattro morti, persone colpite da infarto mentre spalavano la neve: due a Dello, uno a Mairano, un altro a Capriano del Colle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora 5000 bresciani isolati: ora è emergenza ghiaccio

BresciaToday è in caricamento