Ingerisce cocaina per sbaglio, bimbo di un anno gravissimo al Civile

Il piccolo è in Rianimazione: è stato in coma per giorni, ora le sue condizioni sembrano migliorare. I genitori dicono che abbia trovato la droga al parco, ma i carabinieri indagano per accertare le responsabilità

I genitori raccontano che ha raccolto la cocaina al parco, i carabinieri sospettano che l'abbia invece trovata da qualche altra parte: sta di fatto che un bimbo di 13 mesi è stato ricoverato, in gravissime condizioni, nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Civile di Brescia per aver accidentalmente ingerito la sostanza stupefacente.

In coma per giorni

Il dramma si è consumato sabato a Piacenza: il piccolo avrebbe accusato un grave malore e a quel punto i genitori, due ventenni napoletani da tempo di casa nella città emiliana, lo hanno portato al pronto soccorso dell'ospedale locale. Dopo una prima valutazione, è stato trasferito d'urgenza al Civile dov'è arrivato domenica notte, in condizioni disperate. Sarebbe rimasto in coma per giorni, lottando tra la vita e la morte. Il peggio sarebbe però alle spalle: il piccolo si sarebbe svegliato e il quadro clinico, seppur molto critico, starebbero lentamente migliorando.

Cocaina nel sangue

Stando ai primi accertamenti effettuati dai sanitari bresciani, il bambino è risultato positivo alla cocaina, sostanza che avrebbe ingerito accidentalmente. Questo avrebbe provocato gravi crisi epilettiche, convulsioni, poi il coma.

Indagini in corso per accertare le responsabilità dei genitori. La coppia ha riferito ai carabinieri di aver trovato il bimbo con una bustina dello stupefacente tra le mani, mentre erano in un parco pubblico. Una versione che non convincerebbe gli inquirenti: non è escluso che il piccolo abbia potuto trovare la droga altrove, magari nell'appartamento dove vive la famiglia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento