rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Il fatto non sussiste: Alessandro Bianchi assolto dall'accusa di prostituzione minorile

L'accusa aveva chiesto una condanna a due anni di carcere

Il fatto non sussiste: il dirigente scolastico Alessandro Bianchi, 55enne residente a Brescia, è stato assolto nel processo di primo grado, che lo vedeva imputato in un procedimento penale per prostituzione minorile. L'accusa aveva chiesto una condanna a due anni di carcere.

Insieme a lui sono state chiamate alla sbarra altre tre persone: una è stata condannata a dieci mesi, un'altra è stata assolta perché il fatto non sussiste, un'altra ancora è stata assolta perché ci sarebbe stato solo un tentativo di contatto in chat.

Alessandro Bianchi si era sempre detto innocente, accusando chi l'ha denunciato di essersi inventato tutto solo per ottenere un risarcimento. La vicenda era iniziata a seguito di accertamenti della Locale di Montichiari, poi proseguiti con le indagini coordinate dalla procura di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fatto non sussiste: Alessandro Bianchi assolto dall'accusa di prostituzione minorile

BresciaToday è in caricamento