Cronaca

"Ciao amico, non riusciamo ancora a credere a ciò che è successo"

L'intera comunità di Medole e i compagni dell'Itiis di Lonato si sono stretti intorno alla famiglia di Alessandro Barbieri durante i funerali, celebrati nella parrocchiale del comune mantovano. Negozi chiusi e bandiere a mezz'asta

I funerali di Alessandro Barbieri - Copyright © Bresciatoday.it

MEDOLE. Le serrande di negozi, bar e ristoranti abbassate. La bandiera a mezz'asta esposte fuori dalle sedi comunali. Un'intera comunità è in lutto per la morte di Alessandro Barbieri, il ragazzino di 14 anni stroncato da un malore improvviso - probabilmente un'emorragia provocata da un aneurisma addominale - appena rientrato da scuola. Nei confronti dell'ospedale di Desenzano, dove il ragazzo era stato ricoverato per una sospetta infezione polmonare, è stata aperta un'inchiesta per omicidio colposo

Sul banco di Alessandro, come sulla sua candida bara di legno, sono state deposte alcune rose bianche. Tanti volti giovani, segnati dalle lacrime, hanno gremito la chiesa parrocchiale per porgere l'ultimo saluto al 14enne. In prima fila c'erano i compagni della 1 ^ C dell'Itis di Lonato, i professori e gli amici con cui Alessandro condivideva la passione per il basket. Facce attonite e incredule, incapaci di trovare una spiegazione.  

Alessandro era amato da tutti: "Un caro ragazzo  -  così lo descrive il parroco di Medole - mite, sensibile ed estremamente educato, molto maturo nonostante la sua giovane età. Un amico sincero, come i compagni delle scuole elementari lo avevano descritto in un tema in classe".


Anche gli alunni della 1^ C dell'Itis di Lonato hanno voluto ricordarlo durante la cerimonia funebre. Messaggi strazianti, letti con la voce spezzata dal pianto: "Abbiamo dato per scontato ogni minuto passato con te e abbiamo sbagliato - spiega una compagna -. Non riusciamo ancora a credere a ciò che è successo, in tanti cercano di darci delle risposte, ma noi non riusciamo a capire. Ciao amico, ti vogliamo bene". 

Tra i tanti i messaggi di solidarietà e di vicinanza rivolti alla famiglia c'è anche quello del Vescovo di Mantova, Roberto Busti, che è stato letto durante il funerale. Per volere della famiglia Barbieri, tutte le offerte sono state destinate al centro diurno Disabili Fobap Anffas di Toscolano Maderno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao amico, non riusciamo ancora a credere a ciò che è successo"

BresciaToday è in caricamento