Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Torna da scuola e si sente male: muore sotto gli occhi della madre

Tragedia nell'alto mantovano: appena rientrato da scuola - studiava all'Itis di Lonato - il 14enne Alessandro Barbieri colto da un improvviso malore, forse un'emorragia, che lo uccide in pochi attimi. Era già stato male la scorsa settimana

L’ospedale di Desenzano, dove mercoledì era stato ricoverato Alessandro Barbieri

Stroncato da un malore fatale a soli 14 anni: la tragedia per ora inspiegabile che ha travolto Alessandro Barbieri e la sua famiglia, a Medole nel mezzo di una giornata come tante. Era appena tornato da scuola, nel primo pomeriggio di mercoledì: il pranzo, poi dritto in camera, magari a fare i compiti. Ma poco prima delle 16 Alessandro ha cominciato a sentirsi male.

E’ uscito in giardino, cercando aiuto. Subito ha richiamato l'attenzione di mamma e nonni, che abitano vicino. Attimi che sembravano infiniti, l’attesa dell’ambulanza inviata dal 112, l’atterraggio dell’elisoccorso ma che non ha potuto fare niente, se non constatare l’improvviso decesso del giovane Alessandro.

Morto per un malore di cui ancora non si conosce il motivo, non si esclude l’ipotesi di un’emorragia interna. E’ stata disposta l’autopsia, per far luce sulle cause della morte. Il 14enne era già stato male la settimana scorsa: un disturbo sospetto, curato con antibiotici. Era stato ricoverato mercoledì all’ospedale di Desenzano, poi dimesso un paio di giorni dopo.

Era rimasto a casa ancora qualche giorno, proprio mercoledì mattina era rientrato a scuola. Aveva cominciato da poco più di due settimane la grande avventura delle scuole superiori: studiava all’Itis di Lonato. L’intera comunità di Medole si stringe intorno alla famiglia, nel silenzio di una tragedia ancora inspiegabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna da scuola e si sente male: muore sotto gli occhi della madre

BresciaToday è in caricamento