Cronaca

“Lasci un vuoto incolmabile”: lacrime per il tragico destino di Daniele

Non è ancora stata fissata la data del funerale di Daniele Citrelli, il ragazzo di 34 anni che ha perso la vita lunedì pomeriggio a Isorella. Pizzaiolo di Gottolengo, lascia i genitori e un fratello più grande

“Troppo breve la tua vita”. Sono tantissimi i messaggi di cordoglio che in queste ore riempiono la pagina Facebook di Daniele “Citro” Citrelli, il pizzaiolo di 34 anni morto a seguito di un terribile incidente stradale, martedì pomeriggio all'incrocio tra la Sp11 e la Sp24, sulla strada di fronte al naviglio di Isorella.

Non è morto sul colpo, ma quasi: troppo profonde le ferite riportate nello schianto, il suo cuore ha smesso di battere mezz'ora più tardi, mentre gli operatori sanitari del 112 cercavano disperatamente di rianimarlo, e stabilizzarlo. All'origine dell'incidente una mancata precedenza: la dinamica del sinistro è al vaglio di Carabinieri e Polizia Locale.

“Un ragazzo dolcissimo, che amava tanto il suo lavoro”, scrive Annalisa. “Un vuoto incolmabile, riposa in pace nei cieli dell'immenso”, ha scritto invece Mari. Giovane, giovanissimo: Daniele aveva soltanto 34 anni. Abitava a Gottolengo con i genitori, mamma Marisa e papà Valter. Lascia anche un fratello, più grande, sposato e residente a Gambara.

In paese lo conoscevano in tanti: da quasi 10 anni gestiva infatti la pizzeria d'asporto “Pizza Più”, in centro a Gottolengo e a due passi da Piazza IV Novembre. Pizzaiolo di professione, con una grande passione: la moto. E proprio in sella alla sua Suzuki ha perso la vita.

L'incidente: Daniele Citrelli scendeva da Visano, probabilmente stava tornando a casa, quando all'incrocio si è schiantato con un'Audi guidata da un 22enne di Isorella. La moto in mezzo alla strada, il casco ancora in testa, il disperato tentativo dei soccorsi: non c'è stato niente da fare.

Una vita piena: grande appassionato di montagna, appena aveva un po' di tempo si scatenava con lo snowboard. Ancora lo sport, la moto e il calcio: era un tifoso sfegatato del Milan. La salma è stata ricomposta all'obitorio dell'ospedale di Montichiari, non è ancora stata fissata la data dei funerali.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Lasci un vuoto incolmabile”: lacrime per il tragico destino di Daniele

BresciaToday è in caricamento