Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Diserbanti nocivi per il verde pubblico? L'esposto arriva in Procura

Alcuni cittadini hanno lamentato problemi di respirazione, mucose irritate ed occhi arrossati, da qui la richiesta di chiarimenti.

Per risparmiare nella manutenzione di spazi pubblici, alcuni Comuni della Valle Camonica hanno utilizzato diserbanti nocivi, vietati o da usare con tutte le cautele del caso. È questo il sospetto alla base in un esposto spedito da un gruppo di cittadini a Procura, Prefettura ed Ats. 

Ad essere coinvolti sono quattro Comuni dell'Alta Valle, Bienno, Ceto, Berzo Demo e Saviore. Stando a quanto riportato da Bresciaoggi in edicola stamane, tre cittadini nei giorni scorsi hanno scritto e firmato un esposto a causa dei problemi respiratori, dell'arrossamento degli occhi e dell'irritazione delle mucose lamentate da alcune persone che vivono nei pressi di spazi verdi pubblici. 

Anche in alcuni orti privati si sarebbero riscontrati problemi, con la verdura, letteralmente "bruciata" da qualche sostanza. Sostanza che, secondo i firmatari, sarebbe stata utilizzata con leggerezza dagli operatori ecologici per la manutenzione di strade, sentieri, cimiteri, etc. Dopo aver ottenuto risposte definite "vaghe" dai Comuni, i cittadini hanno deciso di rivolgersi direttamente ai più alti livelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diserbanti nocivi per il verde pubblico? L'esposto arriva in Procura

BresciaToday è in caricamento