Tonnellate di rifiuti in fiamme: "Danni gravissimi, è a rischio la salute dei cittadini"

Dopo il rogo alla Valcart di Rogno, il Codacons presenta un esposto in procura

Incendio alla Valcart di Rogno (foto di Michael Light - Facebook)

Nella notte di domenica le fiamme hanno assalito la società Valcart di Rogno, centro di smaltimento rifiuti in Valcamonica, e una colonna di fumo ha iniziato ad alzarsi verso il cielo. Subito è scattato l'allarme e sul posto sono giunte le squadre di soccorso provenienti da Bergamo e dalla nostra provincia, che hanno faticato non poco a domare il rogo.

Forte l'odore di plastica bruciata in tutto l'Alto Sebino, tanto che il sindaco ha emesso un'ordinanza che imponeva ai cittadini di rimanere chiusi in casa. Vietate anche le manifestazioni all'aperto e il consumo di frutta e verdura di zona. 

Ora il Codacons ha presentato un esposto presso la Procura della Repubblica per danno ambientale, costituendosi come parte offesa: "Evidentemente - fanno sapere i rispettabili dell'associazione - sono ipotizzabili gravissimi danni ambientali e rischi per la salute dei cittadini a seguito delle sostanze bruciate e disperse nell'aria".

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

Torna su
BresciaToday è in caricamento