Sradicato dalla tempesta, albero travolge e uccide due fratelli

Scaraventati nel fiume dal grosso albero, i due fratelli sono morti annegati. Con loro un amico, illeso ma trovato in forte stato di shock

Foto d'archivio

Immensa tragedia sabato sera a Urago d'Oglio, dove due fratelli romeni di 48 e 42 anni sono morti annegati dopo essere stati travolti da un grosso albero.

Verso le 19, le due vittime stavano pescando sul fiume in compagnia di una terza persona, quando - in prossimità della ciclopedonale che conduce a Pontoglio - sono stati sorpresi dalle tempesta di grandine che ha interessato diverse zone del Bresciano.

Per cercare un po' di riparo hanno deciso di fermarsi sotto alcune piante, una delle quali è stata sradicata dal forte vento e li ha travolti, scaraventandoli nell'Oglio. Il 48enne è stato colpito alla testa ed è finito nel fiume già privo di sensi, il più giovane è invece rimasto intrappolato sotto l'albero, che l'ha tenuto bloccato in acqua all'altezza del torace, facendolo annegare in pochi istanti.
Il loro amico è invece sopravvissuto, praticamente illeso: è stato proprio lui a dare l'allarme. All'arrivo di ambulanze, vigili del fuoco e carabinieri, si trovava in forte stato di shock ed è stato accompagnato in ospedale. Per i due fratelli non c'è stato invece nulla da fare: il più anziano abitava a Brescia, l'altro era residente a Borgosatollo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento