Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Manerba del Garda

Morto a 20 anni, un dramma avvolto nel mistero: disposta l'autopsia

L'esame autoptico per fare chiarezza sulla morte di Samuele Freddi

Mercoledì mattina è stata disposta l'autopsia per fare chiarezza sulle cause del decesso: la morte di Samuele Freddi, 20 anni, è una tragedia che ha sconvolto l'intera comunità di Manerba. E' deceduto sabato notte tra le mura di casa, a Balbiana, per un arresto cardiocircolatorio: resta da capire cosa possa averlo provocato, se è riconducibile a un malore (e quindi a una morte per cause naturali) o se invece in qualche modo sarebbe stato innescato da un evento esterno.

Su questo sono dirottate le indagini affidate ai carabinieri di Salò, guidati dal capitano Luca Starace, nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla pm Maria Cristina Bonomo. Con il passare delle ore sono emersi nuovi particolari: sembra che Samuele fosse stato coinvolto in una zuffa, ma più per gioco che una vera lite, insieme ad altri amici.

Il ritorno a casa dopo l'ospedale

E' in quel momento che si sarebbe procurato una brutta caduta, con trauma cranico: è stato medicato all'ospedale di Gavardo e poi subito dimesso. Solo qualche ora più tardi, infine, la tragedia: si è sentito male in casa ed è stato il padre Francesco ad allertare per primo il 112. Sul posto oltre ad ambulanza e automedica è stato fatto atterrare anche l'elicottero.

Purtroppo non c'è stato niente da fare: rianimato a lungo, Samuele non ce l'ha fatta. Aveva compiuto 20 anni meno di un mese fa. Aveva frequentato le medie a Manerba e poi le superiori al Battisti di Salò. Grande appassionato di basket, fino a un paio d'anni fa indossava la casacca del New Best Basket di Mazzano: anche la società l'ha voluto ricordare con una breve nota. Oltre a papà Francesco, Samuele lascia anche mamma Paola Tonoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 20 anni, un dramma avvolto nel mistero: disposta l'autopsia

BresciaToday è in caricamento