Allarme fentanyl nel Bresciano: sequestrati 23 grammi della 'super droga' killer

In manette un 42enne marocchino. È la prima volta che lo stupefacente sintetico, cinquanta volte più forte dell'eroina e 100 volte più potente dalla morfina, viene trovata addosso ad un pusher bresciano

È 50 volte più forte dell'eroina e 100 volte più potente della morfina: insomma una droga sintetica pericolosissima e letale. Il nome della sostanza, che secondo i media americani ha causato la morte per overdose di personaggi di spicco come il cantante Prince, è fentanyl. L'oppiaceo sintetico - nato per esigenze sanitarie come potente analgesico - è sbarcato anche nel Bresciano. 

I Carabinieri della Stazione di Gavardo e del nucleo operativo e radiomobile di Salò hanno infatti scovato 23 grammi della potentissima droga in un appartamento di Salò, dove vive un 42enne marocchino. È il primo sequestro di fentanyl che si registra nella nostra provincia e segue di poco più di un mese quello messo a segno dai carabinieri di Milano: lo scorso febbraio avevano messo le mani su ben 2000 dosi della droga killer.

Oltre alla droga, il 42enne marocchino è stato trovato in possesso di 1.400 euro in contanti, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio.
Per lui sono scattate le manette, ma è già stato rimesso in libertà: durante l'udienza per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto disponendo l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del processo. Le indagini non sono affatto concluse: ai militari il compito di capire attraverso quali canali il pusher si fosse procurato la 'droga killer'

Che cos'è il fentanyl 

Il fentanyl è un oppiaceo sintetico utilizzato legalmente in ambito clinico come antidolorifico per il trattamento del dolore acuto e in interventi chirurgici. Un medicinale potente che di solito viene somministrato anche per i pazienti affetti d tumore, che non hanno poi tante speranze. Ultimamente però, il fentanyl viene spesso utilizzato dai più giovani come droga, una droga che ha effetti notevoli. In negativo, chiaramente. Pericolosa e diffusa più di quanto si immagini. Il Fentanyl, oltre a essere più potente dell’eroina, può scatenare una forte dipendenza: è da 50 a 100 volte più potente della morfina.
Pericolosissimo sia per chi ne fa uso, sia per chi ne entra in contatto: la sola inalazione di poche particelle di Fentanyl può risultare letale ed è per questo che è facile andare in overdose. 

Gli effetti

Il Fentanyl agisce direttamente nelle aree del cervello che controllano il dolore e le emozioni. Il fentanyl, spiega la Società italiana tossicodipendenze, ha un effetto rapido e di breve durata. Inganna perché ti ‘alleggerisce’ ma crea dipendenza rapidamente. La durata breve invoglia i consumatori a reperirne sempre di più, generando uno stato di euforia e rilassamento. Sonnolenza, nausea, confusione, stitichezza, sedazione, ipoventilazione e arresto respiratorio, stato di incoscienza, coma, fino alla morte.

Elevate dosi possono causare l'arresto completo della respirazione, e quindi alla morte. Inoltre, essendo molto potente, il rischio di sovradosaggio è molto alto e la dose letale è quindi molto bassa. Per questo il fatto che venga miscelato con eroina o cocaina quando viene venduto per strada aumenta notevolmente il pericolo potenziale
 

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento