menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce di casa ubriaco fradicio, picchia chiunque gli capiti a tiro

Ha aggredito quattro ragazzi, uno dei quali ha rimediato la frattura dell’omero, e preso a pugni e testate le auto in sosta. Poi ha picchiato un automobilista per obbligarlo a dargli un passaggio fino a casa.

Una notte di pura follia: ubriaco fradicio e in preda a un raptus di violenza inaudita se l'è presa con chiunque incontrasse per strada. Le molteplici aggressioni avvenute domenica notte a Salò hanno tutte un unico responsabile: un 30enne ucraino di casa in paese.

Dopo essersi lasciato alle spalle la porta della sua abitazione, dove avrebbe dovuto scontare una condanna per maltrattamenti in famiglia, ha sfogato rabbia e frustrazione sui passanti e sulle macchine parcheggiate in via IV Novembre.

Botte ai passanti, testate alle auto 

Stando a quanto hanno ricostruito i Carabinieri di Salò, l'uomo ha aggredito quattro ragazzi, due dei quali sono finiti pure in ospedale: uno di loro ha riportato la frattura dell’omero.

Poi avrebbe colpito con una raffica di pugni e testate la auto in sosta, infine ha bloccato un automobilista: per costringerlo a dargli un passeggio lo avrebbe preso a pugni. Il malcapitato, nonostante il folle e brutale pestaggio, è riuscito a restare lucido ed ha messo fine all'escalation di violenza.

Il coraggio di un automobilista

Non ha accompagnato il 30enne a casa, ma al comando dei Carabinieri di Salò. Ai militari è bastato uno sguardo per riconoscere l’ucraino e immediatamente sono scattate le manette per evasione. A tale accusa si sono aggiunte, dopo la ricostruzione dall'accaduto, anche quelle di rapina e lesioni.

La notte di follia ha lasciato segni anche all’arrestato: un polso contuso e trauma cranico probabilmente rimediato a furia di prendere a tesate le auto in sosta. Sottoposto a rito direttissimo, è stato condannato ad un anno di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento