Linea Brescia-Venezia: treni cadenzati, il servizio migliora

Arrivano i primi rimedi alle disfunzioni riscontrate sul nuovo sistema cadenzato, per compensare le differenze verificatesi tra previsioni ed effettiva risposta degli utenti

Il servizio adottato in Veneto dei treni cadenzati per i pendolari sembra funzionare. Lo affermano fonti di Trenitalia dopo il flop di lunedì dovuto prima ad un guasto di un convoglio sulla Vicenza-Venezia e poi, sulla stessa linea, per lo stop ad un treno dovuto alla morte di una passeggera.

Taglio degli interregionali:
ecco le fasce da evitare per chi cambia

Secondo Trenitalia, si registrano solo alcuni ritardi ritenuti "fisiologici" e ristretti nei 10 minuti in una fase che resta comunque di sperimentazione.

Sul fronte del sovraffollamento dei convogli, infine, sono particolarmente controllati tre treni il Brescia-Venezia, e due sulla linea Treviso-Castelfranco-Padova. Secondo Trenitalia, sulla scorta delle esperienze odierne, le prime credibili, e dei prossimi giorni il servizio verrà ulteriormente tarato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento