Piatti pronti e tavole imbandite, ma il ristorante non aveva nemmeno la licenza

Sigilli al ristorante Delizioso di Via Sostegno: da tempo l'attività era aperta ma senza avere le autorizzazioni. Blitz antidroga in Via Ugoni e Via Milano

Foto d'archivio

Continuano senza sosta i controlli della Polizia Locale di Brescia nelle zone più “calde” della città. La notizia del giorno è sicuramente la chiusura del ristorante Delizioso di Via Sostegno, gestito da un nigeriano: a seguito dell'ennesimo accertamento di irregolarità gli agenti del comando di Via Donegani hanno posto i sigilli al locale.

In particolare, al titolare vengono contestati dei problemi di licenza: nonostante fosse aperto da tempo, e funzionasse come un regolare ristorante, in realtà di regolare non aveva nulla, perché appunto sprovvisto dei permessi per la somministrazione di cibi e bevande. Già in passato il locale era stato sanzionato pesantemente: adesso la chiusura.

Gli altri interventi

Al Parco Falcone è stato arrestato un 25enne di nazionalità libica già noto alle forze dell'ordine per reati relativi allo spaccio di droga. Anche stavolta è stato beccato con le mani nel sacco, anzi nella busta: gli agenti lo hanno colto in flagrante mentre stava confezionando tre dosi di cocaina dopo aver preso accordi con alcuni tossicodipendenti.

Blitz antidroga anche in Via Milano: in manette ci è finito un 48enne senegalese, anche lui già conosciuto e con precedenti di polizia, fermato mentre era appena salito a bordo dell'auto di un italiano. Stava per vendergli dell'hashish: lui è stato arrestato, l'acquirente segnalato alla Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento