“Nel Bresciano sono rovinati, li abbiamo riempiti di rifiuti tossici”

Il pentito Nunzio Perrella parla in televisione del grande traffico dei rifiuti: "Montichiari peggio della Terra dei Fuochi". L'affare milionario anche in Lombardia: "Fino al 1987 li portavamo solo qua"

Trent'anni al servizio della camorra. Poi grande testimone, pentito. Trent'anni nel “giro” del recupero e dello smaltimento dei rifiuti. Anche e soprattutto tossici. “Il quartiere Isola a Napoli è tutto pieno. Ma anche il Raccordo Anulare a Roma”. E la Lombardia: “Ah, il Nord è davvero molto rovinato. I rifiuti li abbiamo portati solo in Lombardia, fino al 1987. Poi stava tutto pieno, e abbiamo cominciato a portarli anche al Sud”.

Parola di Nunzio Perrella, ex camorrista che negli anni '90 è diventato un collaboratore di giustizia. “Ho cominciato negli anni '60 – ha raccontato ai microfoni della trasmissione Nemo, su Rai Due – ma sono stati subito chiaro: io non faccio droga e omicidi, io faccio la monnezza. Perché la monnezza è oro”.

Un tariffario ben preciso: “10 lire al chilo per la camorra, 25 lire al chilo per la politica. Ho festeggiato 2 miliardi in contanti al ristorante, una sera. E ancora mi chiamano, dopo anni. E sono grandi industriali, non piccoli”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento