Cronaca Via Cesare Lombroso

Rapina a mano armata all'ufficio postale, preso poco dopo

È successo nel pomeriggio di venerdì nell'ufficio postale di via Lombroso a Brescia. Preso il rapinatore: G.M., bresciano di 52 anni

Una volante della polizia (immagine repertorio)

Ha finto di compilare un bollettino aspettando che l'ufficio postale si svuotasse. Poi è passato all'azione: ha indossato un passamontagna ed è saltato dietro al bancone minacciando con un coltello uno dei cassieri. Infine è scappato in auto con i contanti: 250 euro.

È successo venerdì pomeriggio nell'ufficio postale di via Lombroso a Brescia. Il rapinatore non è riuscito a farla franca: è stato rintracciato e arrestato dagli agenti del 113. I poliziotti sono risaliti all'identità del rapinatore visionando le immagini registrate dall'impianto di video sorveglianza.

L'uomo — G.M., bresciano di 52 anni — è stato notato dall'equipaggio di una «pantera» in via XXV Aprile. Durante il controllo è emerso che aveva diversi precedenti penali. Non solo: in tasca aveva l'esatta cifra di denaro sottratta all'ufficio postale. 

Interrogato in merito all’auto il malvivente ha sostenuto di non averla e di essersi mosso a piedi. Poco convinti da questa versione dei fatti gli agenti hanno iniziato una ricerca della vettura e l’hanno trovata poco distante parcheggiata in via Ceruti. All’interno: un coltello e un passamontagna.
 
Ammesse le proprie responsabilità l’uomo è stato arrestato con l'accusa di rapina aggravata e condotto presso la casa circondariale di Canton Mombello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata all'ufficio postale, preso poco dopo

BresciaToday è in caricamento