Rapinatori uccisi a Quinzano: chiesti dieci anni per Mauro Pelella

Per Mauro Pelella, la guardia giurata che nell'aprile 2011 uccise due rapinatore mentre cercavano di fuggire con la refurtiva, l'accusa ha chiesto una condanna a 10 anni e otto mesi per duplice omicidio volontario

fonte: Teletutto

Una condanna a 10 anni e 8 mesi di reclusione. E' questa la richiesta dell'accusa per Mauro Pelella, la 35enne guardia giurata della Fidelitas che, durante una rapina alla Cassa Artigiana e Rurale di Borgo San Giacomo, a Quinzano, uccise due banditi mentre cercavano di fuggire in auto con la refurtiva.

L'avvocato Patrizia Scalvi, difensore di Pelella, di fronte ai giudici ha chiesto invece la completa assoluzione dell'assistito, sostenendo la tesi della legittima difesa putativa.

Nell'aprile 2011, il gesto di Pelella, Campano ma residente a Capriano del Colle, suscitò molte polemiche in provincia, soprattutto a seguito della strenua difesa del 35enne da parte della Lega Nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento