Cronaca

Le richieste degli immigrati ricevute in consiglio comunale, terza notte di protesta

Alle 20.45 è iniziata la discussione ed è stato chiesto che il Consiglio comunale si impegni a intercedere presso il ministro dell'Interno affinché venga risolta la situazione nel più breve tempo possibile

Una delegazione degli immigrati fermi a protestare sul sagrato del Duomo è giunta ieri in piazza Loggia per portare in Consiglio Comunale la questione “Sanatoria”. Facevano parte di questa delegazione anche, padre Toffari, i segretari della Cgil Galletti, della Cisl Torri e della Uil Merigo, alcuni rappresentanti degli immigrati e dell'associazione "Diritti per tutti".

Alle 20.45 è iniziata la discussione ed è stato chiesto che il Consiglio comunale si impegni a intercedere presso il ministro dell'Interno affinché venga risolta la situazione nel più breve tempo possibile. La riunione della delegazione si è conclusa verso le 21. Quindi sono ripresi i lavori del Consiglio comunale, in chiusura dei quali c'è stata la nuova riunione dei capigruppo.

“I capigruppo del Consiglio Comunale di Brescia, pur stigmatizzando le modalità della protesta, a seguito di un incontro con una delegazione di immigrati in cui sono state esposte le problematiche inerenti la revoca dei rigetti delle domande di regolarizzazione, preso atto delle recenti pronunce giurisdizionali, esprimono un invito al Governo per un chiarimento nel merito di una situazione che perdura ormai da tempo e risulta critica, in particolar modo sotto il profilo sociale”. Questo il testo del documento approvato all’una di notte dalla conferenza dei capigruppo del Consiglio comunale della Loggia appositamente convocata dopo il termine della seduta-fiume del Consiglio stesso dalla presidente Simona Bordonali.


Il documento è stato immediatamente portato agli immigrati in protesta sulle scale del Duomo, dove nel frattempo, rimasti in circa una ventina, si erano preparati a trascorrere la terza nottata, con sacchi a pelo e giacigli di fortuna. Gli immigrati quindi hanno deciso di proseguire per la nottata la protesta sui gradini del Duomo rinviando alla luce del giorno la decisione sulla sospensione del presidio, che pare tuttavia probabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le richieste degli immigrati ricevute in consiglio comunale, terza notte di protesta

BresciaToday è in caricamento