Sarezzo, il sindaco contro le “lucciole”: multe fino a 500 euro

Negli ultimi mesi l’inarrestabile fenomeno della prostituzione che si concentra a Sarezzo, in Valtrompia, e in particolare in Via Repubblica. Il sindaco emette un’ordinanza restrittiva, coinvolgendo Polizia e Carabinieri

Una crescita quasi inarrestabile, negli ultimi mesi. Un giro di clienti mai visto, e una concentrazione lungo lo stradone di Via Repubblica. A Sarezzo è vera emergenza lucciole, e il sindaco Diego Toscani cerca di correre ai ripari, pubblicando un’apposita ordinanza.

Vietato dunque, testuali parole, “assumere atteggiamenti equivoci volti a offrire prestazioni sessuali a pagamento”. Con tutti i comportamenti annessi: dalla fermata dell’auto in prossimità della prostituta fino al saluto da lontano, o la strombazzata di clacson. Pene variabili, in base all’entità del reato: da 25 ma fino a 500 euro.

Il tutto sarebbe partito dall’esasperazione dei residenti. Via dunque al tour de force, che coinvolgerà Carabinieri ma anche Polizia Locale, con turni potenziati. Come di consueto, in Valtrompia e in tutta la provincia, le più numerose sarebbero ragazze dell’Est Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento