Crolla a terra e si aggrappa alla stufa: trovato morto con profonde ustioni sul corpo

Tragedia a San Felice del Benaco, frazione Portese: il 76enne Pietro Berardi è morto probabilmente a causa di un malore mentre stava accendendo la stufa. Sul suo corpo anche diverse e profonde ustioni

Foto d'archivio

L'episodio risalirebbe alla tarda mattinata, ma l'allarme è stato lanciato solo nel pomeriggio, quando ormai era già buio: è stata la vicina di casa ad accorgersi che qualcosa non andava. Si è avvicinata alla casa di Berardi, al civico 18, ha dato un'occhiata all'interno. Qui di sfuggita ha visto la televisione distrutta, e l'uomo steso a terra.

Per lunghi attimi si è temuto il peggio, anche l'aggressione in casa. Sul posto oltre ad ambulanza e vigili del fuoco anche i carabinieri, con il supporto di una squadra della Sezione investigazioni scientifiche. Non è stato rilevato alcun segno di effrazione, quanto accaduto è stato ricostruito (almeno nella sua dinamica).

Si attendono ora gli esiti dell'autopsia, anche se come detto i primi accertamenti confermerebbero la morte dovuta al malore. Prima di essere ritrovato sono passate comunque diverse ore. La salma riposa in ospedale, prima che venga dato il via libera ai funerali. Da sempre residente in paese, Pietro Berardi lascia due sorelle, cognati e nipoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento