menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco i droni della Polizia Locale: le multe arriveranno anche dal cielo

Sono già operativi i nuovi droni al servizio della Polizia Locale di Brescia: controllati a distanza da agenti con brevetto da pilota, potranno monitorare la città anche da 150 metri d'altezza

Fino a venti o trent'anni fa sarebbe stata una storia da fantascienza: poliziotti robot che volano in cielo e filmano (e registrano) tutto quello che succede, avvisando in tempo reale i loro colleghi “umani”. Niente intelligenza artificiale, almeno per il momento: ma la Polizia Locale di Brescia ha già cominciato a schierare la sua nuova pattuglia volante, un tris di droni di ultima generazione che saranno pilotati a distanza da quattro agenti che sono stati appositamente formati.

In tasca non solo il distintivo, ma adesso anche un diploma da “pilota”. E i droni della Locale sono già entrati in azione: lo scorso fine settimana hanno cominciato a sorvolare la zona del cimitero Vantiniano e il quartiere di Sant'Anna. E hanno già messo a segno un primo colpo: hanno intercettato a distanza un cane di grossa taglia senza guinzaglio, guidando gli agenti in servizio verso il suo padrone, che appunto non stava rispettando le regole.

Un buon inizio, ma appunto soltanto un inizio: i droni con il passare del tempo diventeranno sempre più precisi e specializzati in interventi di ogni tipo. Sono tre quelli in dotazione: il più piccolo si chiama Junior, potrà avvicinarsi (relativamente) alle persone e filmare tutto da vicino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento