Padre padrone in casa, stimato imprenditore in pubblico: denunciato per maltrattamenti

Una brutta storia fatta di sigarette spente sulla pelle e aggressioni, gesti compiuti anche davanti ai figli della coppia. L'ex moglie lo ha denunciato per maltrattamenti

L'uomo è stato denunciato

Un imprenditore stimato in pubblico, un padre padrone tra le mura di casa. Da oltre dieci anni picchiava la moglie, anche davanti ai figli. Una brutta storia fatta di sigarette spente sulla pelle, lividi sulle gambe e una forchetta usata come arma: conficcata in una mano perché aveva osato correggere la pronuncia inglese. 

Tutto si protraeva dal giorno del loro matrimonio e non è cambiato nulla con l'arrivo di due bambini, anzi: le violenze sono proseguite. I comportamenti violenti non sono cessati neanche dopo la separazione, arrivata dopo che l'imprenditore aveva deciso di lasciare la casa coniugale. L'uomo si presentava nell'abitazione quando non ne aveva il diritto, visite che si trasformavano in violenze.

Dopo l'ennesima aggressione la 40enne ha deciso di rivolgersi alla Questura. A convincerla: la figlia di dieci anni che aveva assistito alla brutale aggressione. Da quel giorno è iniziato un percorso duro e difficile, compiuto con il supporto degli agenti della divisione anticrimine e con l'assistenza di uno psicologo. Un percorso terminato con una denuncia per maltrattamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una storia come tante, purtroppo. In questa prima parte del 2016 a Brescia si sono registrati 33 casi di stalking a Brescia. In Italia il dato di chi chiede aiuto alle forze dell'ordine è basso: si stima che solo otto-nove donne su cento vittime di violenza arrivano a denunciare. Una denuncia che in diversi casi può salvare la vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento