rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Passirano / Via Collodi

Esche killer lanciate nel giardino di casa, cagnolina muore avvelenata

Una cagnolina è morta dopo aver mangiato alcuni bocconi avvelenati

È morta tra atroci sofferenze, dopo aver mangiato alcune polpette avvelenate che erano state abbandonate nel giardino dell'abitazione dei suoi padroni, in via Collodi a Passirano. Questa la tristissima fine di Mary, una cagnolina di piccola taglia a cui i proprietari erano, naturalmente, molto affezionati.

Sono stati proprio loro a trovarla agonizzate nel giardino di casa, al ritorno da una passeggiata. Inutile, purtroppo, la corsa disperata dal veterinario: per la cagnolina non c'è stato più nulla da fare. Il grave episodio martedì 28 giugno: il fatto è stato denunciato - anche sui social - dai proprietari, disperati per la tragica morte della loro fedele amica a quattro zampe. Ma anche allarmati: nel giardino dell'abitazione della coppia non correva solo la povera cagnolina, ma ci giocano spesso anche le loro bimbe piccole. 

Un caso alquanto inquietante, a maggior ragione se le esche vengono  gettate in un giardino privato frequentato da bambini. Potrebbe essersi trattato della subdola vendetta di qualcuno, oppure del gesto di qualche malintenzionato per mettere fuori combattimento il cane e provare a intrufolarsi nell'abitazione, senza però riuscire a portare a termine il furto. Tutte ipotesi, l'unica certezza è la pena che rischia chi si è macchiato di tale perfidia: secondo il codice penale dai sei mesi ai tre anni di reclusione. All'autore del crudele gesto si è rivolto anche il proprietario di Mary, in un disperato appello affidato alla pagina Facebook del paese: 

"Mary era una cagnolina dolcissima, che ha donato un amore infinito. Hai spezzato il cuore a me, privandomi dalle migliore amica che abbia mai avuto, e alle mie bambine: ora mi tocca spiegare anticipatamente una cosa terribile come la morte a loro che dovrebbero pensare a crescere serene. Cosa ha fatto di male Mary? Forse abbaiava? Se avevi un problema potevi suonarmi e ne avremmo parlato con calma". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esche killer lanciate nel giardino di casa, cagnolina muore avvelenata

BresciaToday è in caricamento