Cronaca Padenghe sul Garda / del porto

Ubriaco fradicio, minaccia il barista e si scaglia contro carabinieri e agenti

Un militare e un agente della Locale sono finiti in ospedale.

Serata di follia alcolica per un ragazzo: alticcio e completamente fuori di sé, avrebbe prima minacciato il barista, pretendendo che gli servisse ancora da bere, poi si sarebbe scagliato contro le forze dell’ordine intervenute dopo l’allarme lanciato dall’esercente. Alla fine per il cliente molesto sono scattate le manette, ma un militare e un agente della locale hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Protagonista della vicenda è un ragazzo dai 20 anni di nazionalità ucraina, ma da tempo di casa nella nostra provincia. Ubriaco fradicio, nella serata di martedì 20 giugno, ha dato di matto al bar -ristorante “I Tigli” di Padenghe sul Garda: minacciando il barista prima di passare alle vie di fatto e scagliarsi contro i carabinieri di Salò e gli agenti della polizia locale della Valtenesi, intervenuti dopo la richiesta d’aiuto al numero unico per le emergenze.

Insulti e spintoni e forse qualche altro colpo proibito: nella colluttazione con le forze dell’ordine il 20enne ha avuto la peggio, ma un militare e un agente hanno riportato ferite giudicate rispettivamente guaribili in 15 e 7 giorni.  Per il 20 sono scattate le manette per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, dopo aver passato la nottata in caserma è stato processato per direttissima. La misura è stata convalidata dal giudice, ma il 20enne è stato rimesso in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio, minaccia il barista e si scaglia contro carabinieri e agenti
BresciaToday è in caricamento