Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Faccia a faccia in garage, poi la violenza: tracce di sangue per ricostruire l'omicidio

Nelle prossime ore è attesa l'autopsia sul corpo di Stefania Crotti, uccisa a martellate a 42 anni: i carabinieri torneranno sul luogo del delitto in cerca di indizi

Stefania Crotti e Chiara Alessandri

I prossimi giorni saranno sicuramente decisivi per ricostruire la vicenda: già per lunedì è stata programmata l'autopsia sul corpo di Stefania Crotti, la giovane mamma uccisa a martellate il cui cadavere è stato recuperato, completamente carbonizzato, nelle campagne tra Erbusco e Adro. Nascosti sotto il suo corpo sono stati trovati un martello e una pinza. In queste ore sono attesi anche nuovi accertamenti all'interno del garage di Gorlago, dove la 44enne Chiara Alessandri avrebbe portato a termine l'efferato omicidio.

Le indagini sull'omicidio

Efferato ma forse non premeditato: è questo dettaglio in particolare su cui stanno indagando i carabinieri. E' ormai storia nota che Alessandri sarebbe riuscita a incontrare Crotti solo con l'inganno, sfruttando la buona fede di un amico rimasto ignaro di tutto, ma che non appena ha saputo della scomparsa di Stefania ha subito allertato i carabinieri.

Le due donne si sono trovate faccia a faccia in garage: solo per un chiarimento, ha detto ancora Alessandri, che solo successivamente è degenerato in tragedia. A seguito, sempre a detta della donna, di un'aggressione che lei potrebbe aver subito per prima, testimoniata dai segni e dalle ferite (già refertate dalla Procura).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faccia a faccia in garage, poi la violenza: tracce di sangue per ricostruire l'omicidio

BresciaToday è in caricamento