menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque coltellate alla moglie per ucciderla, i farmaci per il suicidio

Una vicenda terribile che scuote il paese e tutta la provincia: ha ucciso la moglie con cinque coltellate, l'ha colpita con una bottiglia in testa, si è tolto la vita

Li hanno trovati uno di fianco all'altra, quasi si tenevano la mano: in un bagno di sangue, cocci di vetro e bottiglia per terra, il coltello usato per uccidere prima lei e poi per cercare di togliersi la vita, le tracce dei farmaci che hanno portato all'epilogo della tragica vicenda. Tutto sarebbe successo in pochi minuti, tra sabato e domenica: anche i vicini di casa confermano di aver sentito qualcosa, ma che è durato poco. E non era la prima volta: pare che i due litigassero spesso.

La tragedia nel silenzio della periferia di provincia, a Ome in Piazza Aldo Moro: qui i due abitavano da tempo, erano tornati a vivere insieme da un paio d'anni dopo che lui aveva fatto un'andata e ritorno in Romania, tra il 2015 e il 2016. Aveva 55 anni Florinel Monea, l'uomo che soffriva di depressione e che sabato sera ha deciso di farla finita.

Nel suo raptus di follia ha ucciso anche la moglie Sorina, 50enne molto conosciuta in paese, in Italia da tanti anni, faceva la badante in Franciacorta. E' stato il figlio della coppia, un ragazzo di 30 anni, ad allertare il 112, a portare i carabinieri fuori di casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento