menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Cammina con il padre nei campi, ragazza impallinata da un cacciatore

"Ci siamo girati per proteggerci il volto, poi ho iniziato a sanguinare"

Una giovane di Offlaga, D.B. le iniziali, è stata impallinata da un cacciatore mentre passeggiava nei campi insieme al padre, lungo strada che conduce alla cascina Mirandola.

Al momento dell'incidente in zona c'era un po' di nebbia. I due hanno sentito l'esplosione di colpi fucile, poi la brutta ferita al dorso della mano causata da un pallino. Attimi di panico e, tutto intorno, l'abbaiare dei cani.

"Siamo stati raggiunti da una rosa di pallini e d’istinto ci siamo girati per proteggerci il volto – ha raccontato la ragazza a Primabrescia.it –. Io ho alzato la mano che è stata colpita e ho iniziato a sanguinare".

Nessuna traccia dei cacciatori che, approfittando della nebbia, si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento