Nuova biblioteca in arrivo: critiche e timori per il rischio-crollo

A una settimana dal taglio del nastro della nuova biblioteca comunale di Sale Marasino non si placano le polemiche polemiche e i timori di quanti temono nella tenuta della struttura

13 marzo. Domenica prossima Sale Marasino avrà la sua nuova biblioteca comunale, una struttura che si appresta a diventare il centro nevralgico della vita culurale per i cittadini. A sette giorni dal taglio del nastro però sia le opposizioni consiliari sia tanti comuni cittadini si dicono preoccupati dalla tenuta della (bellissima) struttura. Perché? Perché a fronte degli (almeno) 600 chilogrammi per metro quadrato di portata, quelli indicati nella norma UNI 11146/2005, il nuovo edificio realizzato a Sale Marasino parrebbe sopportarne solo 350. La segnalazione arriva da Gian Pietro Borghesi, ex tecnico comunale, ora in pensione, che ha inviato una lettera al Prefetto di Brescia per cercare di richiamare l’attenzione su quello che secondo lui rappresenta un rischio per l’incolumità dei futuri frequentatori della biblioteca e per i piccoli ospiti della scuola materna nella cui ala è stata allestita la biblioteca, proprio sopra l’asilo.   

La questione è ormai vecchia di oltre un anno, da quando cioè venne sollevata in Consiglio comunale dalle minoranze, ed è ricordata stamane sulle colonne del Giornale di Brescia. Dopo la dialettica politica in aula, i volantini (alcuni diffusi da mamme preoccupate), e assemblee pubbliche (l’ultima delle quali tenutasi venerdì) è lo stesso sindaco a cercare di rassicurare tutti. Secondo il primo cittadino Marisa Zanotti, i pareri tecnici autorizzativi sono stati rilasciati da ingegneri strutturali professionisti che sanno il fatto loro; inoltre l’edificio ha ottenuto il via libera dai Vigili del fuoco, e da tecnici indipendenti scelti dal dirigente scolastico. Insomma: tutte le polemiche sarebbero pretestuose, così come il timore instillato tra la cittadinanza.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento