Finti carabinieri e un colpo di pistola: rapina da incubo per un artigiano

La vittima è stata derubata della sua costosa Bmw X6, mentre si trovava a Soncino per lavoro: i banditi si sono spacciati per carabinieri dell'antimafia

Rapina da incubo per un artigiano di Montichiari: i banditi si sono spacciati per carabinieri e l'hanno derubato della sua auto, una costosa Bmx X6, puntandogli anche una pistola in piena faccia, fortunatamente solo caricata a salve. E' successo a Villacampagna, frazione alla periferia di Soncino in provincia di Cremona, appena oltre confine: lo scrive Bresciaoggi.

Tutto in pochi minuti: l'artigiano bresciano si sta dirigendo a casa di un cliente. Improvvisamente viene avvicinato e sorpassato da una Jeep con lampeggiante rimovibile, e acceso, e il conducente che gli intima di fermarsi.

Lampeggiante e antimafia

Convinto si tratti davvero di un'auto in borghese delle forze dell'ordine, l'artigiano esegue e si ferma: dalla Jeep scendono due uomini, con abiti che potrebbero far pensare alle divise di unità speciali, e si presentano all'ignaro automobilista come carabinieri dell'antimafia. E qui le cose si complicano inesorabilmente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento