Cronaca

Metanodotto a Orzinuovi: il tunnel passerà sotto il fiume Oglio

Proseguono i lavori del condotto targato Snam che da Verona giungerà fino a Lodi, per 170 chilometri di percorso: a Orzinuovi in azione la 'talpa' che scaverà il tunnel proprio sotto il fiume Oglio, a 11 metri di profondità

Nella Bassa si scava, ancora. Proseguono i lavori di scavo e messa in posa del nuovo metanodotto targato Snam, 170 chilometri di tubi da Verona a Lodi, passando per 47 chilometri di terra bresciana, coinvolgendo una decina di Comuni tra cui Carpenedolo e Montichiari, Ghedi e Leno, Bagnolo e Orzinuovi.

Proprio a Orzinuovi in questi giorni il ‘clou’ dei lavori: il grande cantiere che accompagna la tangenziale si prepara ora ad ‘attraversare’ il fiume Oglio, con operazioni di scavo sotterranee in cui verrà utilizzata una ‘talpa’ che, seppur in forma decisamente ridotta, ricorda quelle in azione per gli scavi delle linee metropolitane.

Sarà un tunnel che passerà proprio sotto il fiume, 11 metri più in basso dal punto di scorrimento dell’acqua dolce dell’Oglio. Un condotto di quasi 450 metri e su cui i locali sono ancora alquanto scettici: ma non c’è da preoccuparsi, raccontano i ‘tecnici’ Snam, le operazioni saranno tutt’altro che invasiva, altamente tecnologiche e con “ridotti volumi di scavo e limitate aree di cantiere”.

Ben più problematica pare invece la questione metano in sé: oltre al metanodotto Snam nella vasta area che si affianca al Cremonese rimangono ancora in auge i progetti di stoccaggio di Edison e Stogit (gruppo ENI), da Bordolano di Cremona e fino a Capriano del Colle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metanodotto a Orzinuovi: il tunnel passerà sotto il fiume Oglio

BresciaToday è in caricamento