Niente distanze e lavoratori in nero, chiusa fabbrica di mascherine

Producevano mascherine senza rispettare le norme di sicurezza sanitaria: tra gli 8 lavoratori controllati anche due assunti in nero, di cui un clandestino

Foto di repertorio

Il paradosso della Fase 2: in fabbrica venivano prodotti dispositivi per la protezione individuale, ma allo stesso tempo non venivano rispettate le norme di sicurezza e le prescrizioni post-emergenza sanitaria. Ennesimo blitz dei carabinieri in un laboratorio al confine tra Mantova e Brescia: a Medole i militari hanno sospeso l'attività di un piccolo stabilimento tessile, e denunciato la titolare, una donna di nazionalità cinese.

Venerdì mattina i carabinieri della Compagnia di Guidizzolo hanno fatto irruzione in fabbrica, accompagnati dai colleghi del Nil, il Nucleo ispettorato del lavoro. All'interno del laboratorio c'erano otto operai al lavoro: due di questi non avevano alcun contratto, quindi erano assunti in nero, e uno di loro era pure clandestino.

Denunciata la titolare, una donna di 55 anni

L'attività risultava intestata a una donna di 55 anni, di nazionalità cinese e residente in provincia di Lecce, non presente al momento dei controlli. Per lei è scattata una denuncia penale, accusata di trarre ingiusto profitto favorendo la permanenza sul territorio di cittadini stranieri e di sfruttamento della manodopera clandestina. E' già stata avviata anche una procedura di espulsione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come detto l'attività è stata sospesa: la titolare è stata multata di oltre 10mila euro, a cui si aggiungono altri 400 euro, la sanzione prevista – come da norma – per la mancanza dei dispositivi per la sanificazione, della cartellonistica informativa e del distanziamento tra operai come previsto dalle linee guida per la riapertura delle attività. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento