rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Mazzano

Scempio al presepe della chiesa: decapitato il Gesù Bambino

Vandali di Natale in azione a Ciliverghe di Mazzano: nella notte tra il 27 e il 28 dicembre è stato decapitato il bambin Gesù del presepe allestito di fronte alla chiesa della frazione.

Un altro attacco sacrilego al presepe. Ormai da diversi anni, gli atti vandalici di questo genere si ripetono e si moltiplicano, suscitando sempre tanta rabbia e indignazione. Questa volta il raid è stato messo a segno a Ciliverghe di Mazzano: nella notte tra il 27 e il 28 dicembre, è stato letteralmente decapitato il bambin Gesù che – come da tradizione – era posizionato al centro della raffigurazione natalizia. A essere preso di mira il presepe allestito proprio di fronte alla chiesa San Filippo Neri.

Il fatto è stato denunciato martedì mattina sui social: “Ecco come è stato ridotto il bambin Gesù sulla capanna davanti alla chiesa di Ciliverghe. Non ho parole per commentare questa azione.” Si legge sulla pagina Facebook “Sei di Mazzano Se”, dov’è stata postata la fotografia della statua decapitata. Decine i commenti: rabbia e sdegno corrono veloci tra gli abitanti della frazione. 

Non sarà facile risalire ai vandali, in quella zona c'è solo una telecamera rivolta verso l'oratorio: non si esclude comunque la pista della goliardata, o magari dell’incidente (un gioco mal riuscito, uno scherzo finito male). Comunque sia, ormai il danno è fatto.

"Non c'è rispetto, oltre che dalla fede, delle idee degli altri" è l'amaro commento del parroco Don Roberto Rovaris. Il presepe è stato allestito da un gruppo di volontari: genitori e nonni della frazione che ogni anno, con passione e dedizione, si occupano della rappresentazione della nascita di Gesù e che stanno già provvedendo a riparare la statua decapitata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scempio al presepe della chiesa: decapitato il Gesù Bambino

BresciaToday è in caricamento