Dallo storico falegname al noto barbiere, Brescia continua a piangere le vittime del Coronavirus

Ancora tante, troppe croci nel Bresciano: tra loro anche artigiani che hanno fatto la storia dei rispettivi comuni

Non rallenta la conta dei lutti nel Bresciano: le famiglie continuano a piangere i propri cari e le comunità continuano a perdere persone che hanno contribuito alla storia e alla crescita, non solo economica, di tanti paesi.

Botticino piange la scomparsa di Luciano Apostoli, storico falegname del paese. Un vero artista del legno: realizzava cucine su misura e mobili di pregio. In tanti lo ricordano con affetto, per la sua generosità e per il talento. Si è spento a 77 anni, lasciando la moglie Giulia e le figlie Mara, Roberta e Sonia.

Se n'è andato, a 86 anni, anche uno dei barbieri più noti della città: Angelo Festa. Nel suo negozio sul ponte della Mandolossa sono passate migliaia di persone, di  casa a Brescia, ma anche nei comuni limitrofi e perfino sul Lago d'Iseo. Tra i suoi clienti anche un onorevole e decine di imprenditori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a lavorare per 67 nel suo negozio, ora gestito dal figlio Osvaldo, aveva insegnato alla Espamb (Ente scuola parrucchieri acconciatori Brescia) ed era poi diventanto il vice direttore. Centinaia i messaggi di cordoglio arrivati alla moglie Giuseppina, 81enne, al figlio Osvaldo e alla figlia Elena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Abbandonata dal marito, chiedeva l'elemosina in paese, è stata uccisa dal figlio che avrebbe dovuto proteggerla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento