Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Lonato del Garda: raid vandalico alla chiesa di Sant’Antonio

Nuovo raid vandalico nei pressi di Lonato a seguito dei blitz ripetuti che al cimitero di Esenta avevano distrutto addirittura le tombe dei bambini. Colpita la chiesetta di Sant'Antonio, sfregi agli arredi e ai muri

Nuovo atto vandalico carico di blasfemia nei pressi di Lonato, a seguito dei ripetuti raid che avevano colpito e distrutto le tombe dei bambini nel cimitero della frazione Esenta. Questa volta, a pagare un prezzo salato, la chiesetta di Sant’Antonio Abate, vittima inconsapevole di un blitz notturno che, a detta delle forze dell’ordine, avrebbe coinvolto una baby gang di ragazzini già avvezza ad atti del genere.

La chiesa è stata immediatamente chiusa al pubblico, su esplicita richiesta del parroco don Gianni: entro pochi giorni, al termine degli accertamenti e della dovuta manutenzione, sarà nuovamente fruibile ai visitatori e ai fedeli.

I danni non sono ingenti ma comunque significativi: i ceri, i lumini e le candele, comprese quelle adiacenti all’altare della Madonna, sono stati divelti e scaraventati per terra, anche in mezzo al sagrato; le antiche mura, poi, sono stati imbrattate con la cera fusa delle stesse candele, mentre anche gli arredamenti in legno hanno dovuto patire sfregi e crepe.

A Lonato si contano i danni anche economici, e proseguono intanto le indagini dei Carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lonato del Garda: raid vandalico alla chiesa di Sant’Antonio

BresciaToday è in caricamento