Cronaca Rezzato

Lara sta male, due volte in ospedale: uccisa a 29 anni da una miocardite

Il dramma che sconvolge la comunità

È morta a soli 29 anni Lara Stefana, stroncata in pochi giorni da una miocardite, un'improvvisa infiammazione del muscolo cardiaco: la miocardite, come riporta Humanitas, si manifesta per lo più come conseguenza di infezioni virali, ma anche a causa di patologie autoimmuni e infiammatorie sistemiche. Aveva cominciato a stare male da qualche giorno, è stata ricoverata due volte in ospedale: ma per lei purtroppo non c'è stato niente da fare. 

Il funerale

Abitava a Rezzato: è qui che sabato mattina alle 10 saranno celebrati i funerali, nel Santuario della Madonna di Valverde. La salma nel frattempo riposa nella Casa funeraria La Cattolica. Lara Stefana lascia nel dolore la madre Raffaella e il padre Giovanni, la sorella Elena e la nonna Lina. Di lei resteranno gli infiniti sorrisi e la voglia di vivere di cui non si stancava mai: la passione per il ballo e i viaggi erano le cose che la rendevano più felice.

Il ricordo

Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore, anche da parte dell'Avis comunale di Rezzato, di cui fa parte mamma Raffaella: "Con profonda commozione - si legge in una breve nota - partecipiamo al lutto di Raffaella e familiari per la repentina scomparsa della figlia Lara". E tanti altri: "Incapaci di credere a questa drammatica realtà che ha falciato un affetto, senza né spazio né tempo per rendersi conto, ci stringiamo al vostro profondo dolore", scrive Roberto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lara sta male, due volte in ospedale: uccisa a 29 anni da una miocardite
BresciaToday è in caricamento