Attimi di terrore a Capo di Ponte: 53enne preso a calci e pugni dai ladri

L'uomo, un idraulico 53enne, è stato malmenato dopo aver sorpreso i malviventi che tentavano di entrare in casa

Via Sentieri, Capo di Ponte

Attimi di puro terrore in una villetta a schiera a Capo di Ponte, in via Sentieri. Verso le 19 di sabato sera, Giuliano Martinazzoli, idraulico 53enne, dopo aver sentito dei rumori provenire dall'esterno, è uscito di casa per vedere cosa stesse accadendo.

Ha subito notato un ladro che tentava di intrufolarsi in casa dal balcone; ha incominciato a urlare per chiedere aiuto ai vicini, mentre il malvivente gli intimava di tacere, "se non vuoi pagarne le conseguenze".

A quel punto sono entrati in azione gli altri due complici che, passando dalla finestra, hanno fatto irruzione nell'abitazione, iniziando una colluttazione con l'artigiano.

Dopo essere riusciti ad atterrarlo, e averlo colpito con calci e pugni, si sono dati alla fuga proprio mentre stavano sopraggiungendo sul posto alcuni vicini che, purtroppo, non hanno potuto far altro che vedere i tre banditi allontanarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento