Cronaca

Scappano a 130 all'ora in mezzo al paese, poi si ribaltano nei campi

Sono stati presi dalla Polizia Locale i due giovani che giovedì si sono dati a una folle fuga alla guida di una Mercedes (radiata)

Folle inseguimento per le vie del paese: due giovani alla guida di una Mercedes hanno tentato di sfuggire agli agenti della Polizia Locale di Capriolo imboccando stradine e rotonde contromano, con picchi di velocità di oltre 130 km orari in centro abitato, sfiorando un camion e danneggiando un'altra vettura, fino a ribaltarsi in un campo, all'altezza del quartiere Sgraffigna di Palazzolo.

Tutto è successo giovedì mattina, poco prima di mezzogiorno: gli agenti coordinati dal comandante Mauro Foglia hanno intercettato, grazie al sistema di rilevamento targhe, una vettura in movimento ma che risultava radiata dalla motorizzazione. Si sono avvicinati al mezzo, ma per tutta risposta il conducente ha pigiato sull'acceleratore.

La fuga in auto, e poi a piedi: presi in mezzo ai campi

Il resto è storia nota: l'inseguimento a sirene spiegate si è protratto per diversi chilometri, fino a concludersi in campagna. E' qui che i due occupanti della Mercedes – un ragazzo di 24 anni e una ragazza di 22, entrambi di nazionalità romena – hanno provato a scappare a piedi, ma sono stati raggiunti dagli agenti della Locale di Capriolo, della Locale di Palazzolo, dai Carabinieri di Chiari e dalla Polizia Stradale.

Per i due fuggitivi, oltre a salatissima multe per violazioni al Codice della strada, è scattata anche l'immediata denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e guida di veicolo radiato. Non si esclude che nella fuga si siano liberati di qualcosa di compromettente. In tal senso gli accertamenti sono ancora in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappano a 130 all'ora in mezzo al paese, poi si ribaltano nei campi

BresciaToday è in caricamento