rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Incidenti stradali Bagnolo Mella

Il dramma di Stefano: morto in autostrada mentre andava al lavoro

Rese note le generalità della vittima dello schianto mortale di mercoledì mattina

E' Stefano Bua la vittima del drammatico schianto di mercoledì mattina sull'autostrada A21, all'altezza dell'area di servizio Ghedi Ovest tra i paesi di Montirone e Bagnolo Mella, in territorio di quest'ultimo. Il 58enne era alla guida del suo furgone e pare stesse uscendo proprio dall'area di servizio quando avrebbe centrato in pieno un camion che viaggiava nella stessa direzione di marcia: nello schianto inizialmente sembrava fosse rimasto coinvolto anche un terzo veicolo.

Impatto violentissimo, e purtroppo fatale: a seguito dell'incidente Stefano Bua sarebbe morto sul colpo. E' rimasto incastrato tra le lamiere del furgone, e liberato dai Vigili del Fuoco: inutili purtroppo i disperati tentativi di rianimarlo, sul posto oltre all'automedica anche due ambulanze arrivate da Brescia e Flero, l'elisoccorso decollato dalla città.

Autostrada chiusa per più di 4 ore

Solo lievi ferite per il camionista bresciano di 59 anni alla guida del mezzo pesante coinvolto nel sinistro, trasferito in codice verde all'ospedale di Manerbio. Il sinistro si è verificato all'altezza del km 231: i mezzi incidentati hanno occupato gran parte della carreggiata, e il tratto di autostrada è rimasto chiuso al traffico addirittura per quattro ore, causando non pochi disagi.

Le indagini sono affidate agli agenti della Polizia Stradale di Montichiari, intervenuti per i rilievi: non si esclude, come da prassi, che venga aperto un fascicolo per omicidio stradale. La salma del povero Bua rimane a disposizione dell'autorità giudiziaria. Originario di Monza, da tempo abitava in provincia di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma di Stefano: morto in autostrada mentre andava al lavoro

BresciaToday è in caricamento