Incidenti stradali Lonato del Garda

Per la morte del giovane Omar è stata aperta un'indagine per omicidio

Morto in circostanze ancora da chiarire, aveva solo 18 anni

Per la morte di Omar Khalaf, 18 anni, la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e omissione di soccorso: le indagini della Polizia Stradale di Desenzano, infatti, avrebbero ricostruito parzialmente la dinamica di quanto accaduto nella notte tra l'8 e il 9 settembre in Via Mancino a Lonato del Garda.

Inizialmente si pensava che il giovane, di origini egiziane ma da lungo tempo residente a Centenaro, fosse caduto da solo mentre tornava a casa in monopattino. I successivi accertamenti, grazie alla raccolta di testimonianze e alle immagini delle telecamere della zona, hanno permesso di individuare una presunta automobile di colore rosso che sarebbe all'origine dell'incidente poi fatale.

Caduto dal bagagliaio di un'auto?

Il povero Omar sarebbe infatti caduto dal bagagliaio dell'auto, sulla quale si trovava per ragioni che restano da chiarire: nel cadere a terra avrebbe battuto con violenza la testa sull'asfalto, procurandosi gravi ferite. È stato trasferito in ospedale in condizioni disperate, ricoverato nel reparto di Rianimazione del Civile dove purtroppo è spirato dopo una settimana di agonia. A pochi giorni dal decesso, le indagini potrebbero presto concludersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la morte del giovane Omar è stata aperta un'indagine per omicidio
BresciaToday è in caricamento