rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Incidenti stradali Desenzano del Garda

Terribile incidente in A4: giovane operaio muore schiacciato tra due camion

Non ce l'ha fatta il 39enne vittima del terribile incidente

Prima di sera la triste conferma: non ce l'ha fatta l'operaio classe 1983 rimasto gravemente ferito nell'incidente di martedì mattina sull'autostrada A4, in località San Lorenzino e in territorio di Desenzano (a poca distanza dal casello). Il giovane, di origini rumene ma residente a San Pietro in Cariano, provincia di Verona, è spirato nel pomeriggio al Civile di Brescia, dove era stato ricoverato in condizioni disperate a seguito nell'incidente. Era lui alla guida del furgone che è rimasto schiacciato tra due camion, al km 245 della Milano-Venezia, in direzione Brescia.

Rianimato per più di mezz'ora

Intrappolato tra le lamiere del mezzo, è stato liberato dai Vigili del Fuoco e poi rianimato per più di mezz'ora sul posto, in arresto cardiaco, prima di essere trasferito in elicottero al Civile e ricoverato in codice rosso. Niente da fare, si è spento poche ore più tardi. Se la caveranno, invece, gli altri due feriti: il collega che era con lui a bordo del furgone, un 45enne di origini ivoriane, anche lui ricoverato al Civile ma in codice giallo; un camionista di 36 anni coinvolto nello schianto, ricoverato in verde all'ospedale di Desenzano.

I soccorsi e le forze in campo

I rilievi sono stati affidati al distaccamento di Verona Sud della Polizia Stradale: gli agenti hanno coordinato le operazioni di recupero e messa in sicurezza e ricostruito la dinamica nei dettagli. Si sarebbe trattato di un tamponamento a catena, avvenuto poco dopo le 8. Sul posto anche due squadre dei Vigili del fuoco del comando provinciale, con il supporto di una autogru, e oltre all'elisoccorso anche l'automedica e due ambulanze della Croce Rossa.

Code fino a 13 chilometri

Il tratto interessato al sinistro è rimasto chiuso per circa un'ora, per permettere le operazioni di soccorso e messa in sicurezza: non appena possibile è stato riaperto, ma per quasi tutta la mattina si è viaggiato a una sola corsia. Non sono mancati i disagi: in autostrada si sono formate code dai 6 ai 13 km, in direzione Milano, e fino a 9 km in direzione Venezia. Automobili e mezzi pesanti si sono riversati sulle direttrici ordinarie, tra cui provinciali e tangenziali, estendendo i disagi anche fuori dalla A4. Ma resta il dramma di un altro martire della strada, morto in itinere mentre andava al lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile incidente in A4: giovane operaio muore schiacciato tra due camion

BresciaToday è in caricamento